Rottura del conio marginale

La rottura del conio marginale consiste in una porzione di tondello non coniato generato dal distacco e conseguente fuoriuscita del frammento di conio dalla camera di battitura. Solitamente proviene da una precedente frattura del conio marginale con frammento trattenuto. Si manifesta sulla moneta come un nodulo privo di caratteristiche (E.C.20 , E.C.21).

frattura del conio marginale3

(E.C.20) 100 Lire 1978 R Minerva I tipo - Repubblica Italiana
R/ Frattura del conio marginale diramata combinata a una rottura del conio marginale. Ex collezione Sena Coins. Collezione SEB

frattura del conio marginale4

(E.C.21) 100 Lire senza data R Minerva I tipo - Repubblica Italiana
R/ Rottura del conio marginale combinata a una porzione di conio in frantumi con raggi radiali generati dall’usura del conio. Ex collezione Sena Coins. Collezione Arisi

Fratture bilaterali radiali e antipodali

(E.C.22) 100 Lire senza data R - Minerva I tipo - Repubblica Italiana
R/ Rottura del conio marginale combinata a fratture bilaterali, radiali, antipodali. Area centrale di subsidenza sulla veste di Minerva. Collezione Sena Coins

Fratture bilaterali radiali e antipodali

(E.C.23) 100 Lire senza data R - Minerva I tipo - Repubblica Italiana
R/ Rottura del conio marginale combinata a fratture bilaterali, radiali, antipodali. Area centrale di subsidenza sulla veste di Minerva. Collezione Sena Coins

La rottura marginale è generalmente più rara e ricercata delle normali fratture, in quanto i collezionisti di errori di coniazione (in particolare quelli specializzati in rotture del conio) amano ricostruire i vari stadi di formazione. Prendendo come esempio le monete E.C.22 e E.C.23, possiamo vedere dei dettagli che, messi a confronto, inducono alla coincidenza di tutte le fratture visibili sulla moneta. Pertanto, sono state colpite in progressione dallo stesso conio rotto.

Fratture bilaterali radiali e antipodali

La rottura marginale del conio inferiore nella moneta E.C.22 corrisponde perfettamente con quella nella moneta E.C.23. La differenza principale che contraddistingue la moneta E.C.22 dalla moneta E.C.23 la troviamo nel grado di rottura del conio.

Fratture bilaterali radiali e antipodali

Moneta E.C.22: Si è creata una frattura obliqua tra la rottura marginale e la frattura del conio verticale inferiore (lato sinistro) che di conseguenza ha generato una ulteriore porzione di nodulo privo di caratteristiche. Questa ulteriore frattura attraversa il piede sinistro di Minerva e si protende obliquamente fino alla frattura verticale.

Moneta E.C.23: a differenza della moneta E.C.22, presenta una ulteriore frattura obliqua e curva tra la frattura radiale e la rottura del conio marginale. Questa frattura ha generato una ulteriore porzione di conio rotto che parte dalla frattura di conio radiale (lato destro), attraversa la veste e il suolo per ricongiungersi con la rottura marginale del conio sottostante.

Visto e considerato che si tratta di errori ripetitivi, probabilmente si possono trovare in circolazione anche altre monete colpite dallo stesso conio rotto con un grado che può essere minore o maggiore rispetto alle monete provenienti dalla mia collezione. Questi esemplari appaiono sul mercato rarissimamente e i prezzi raggiungono sempre quote elevate. Generalmente queste monete si trovano in alta conservazione, forse perché difficilmente passano inosservate e chi le trova tende a tesaurizzarle ovvero a inserirle con cura all’interno della propria collezione.

Fratture bilaterali radiali e antipodali

Moneta E.C.22: La frattura parte dal bordo, attraversa la spalla e il petto arrivando fino all’addome di Minerva.

Moneta E.C.23: a differenza della moneta E.C.23, presenta una doppia diramazione orizzontale della frattura radiale che procede in maniera irregolare al di sopra e al di sotto della rosetta.

Fratture bilaterali radiali e antipodali Fratture bilaterali radiali e antipodali

Monete E.C.22 e E.C.23: Al dritto, Il bordo a ore 13.00, la parte superiore della lettera “A” di REPVBBLICA e le punte delle foglie d’alloro risultano privi di caratteristiche in entrambi gli esemplari. Questo è dovuto alla elevata pressione del conio superiore che, al momento della battitura, comprime il tondello contro il conio inferiore rotto in prossimità del bordo. La parte mancante del conio (precedentemente fuoriuscita dalla camera di battitura) non genera attrito e quindi annulla quasi del tutto l’impronta in rilievo in quella zona specifica del tondello su entrambi i lati.

CLICCA QUI per consultare l'articolo "Errori di coniazione in progressione - 100 Lire senza data Minerva I tipo Progressione dal 1° al 4° stadio" di Alessio Sena pubblicato su "Appunti Numismatici - IX Quaderno di Numismatica 2022" - Edizioni C.N.R.L. - Circolo Numismatico Romano Laziale.

Appunti Numismatici 2022

Utilizza la parola chiave rottura del conio marginale nel motore di ricerca globale per visualizzare tutte le monete che presentano questo tipo di errore. Accedi o Registrati per inserire nuove monete nel motore di ricerca e conoscere i prezzi e la rarità di tutte le monete presenti nella nostra banca dati. Il servizio è totalmente gratuito.
Per info, stime e perizie visita Senacoins.com